Idea di investimento alle Canarie,  Vantaggi Fiscali

Un’idea di investimento alle Canarie: il dropshipping

Al giorno d’oggi é abituale ricorrere all’acquisto online di ogni tipo di prodotto o servizio, e pertanto l’ e-commerce é un termine entrato a far parte della quotidianità.

Dal punto di vista di chi organizza questo tipo di negozio online, gli aspetti da tenere in considerazione sono notevoli, oltre all’aspetto tecnico del sito che raccoglie gli ordini dei clienti, c’è poi tutta la gestione logistica dell’invio al cliente finale. E tutto ciò comporta un dispendio in termini di tempo e denaro.

C’è però un modello di distribuzione, che arriva dagli Stati Uniti, che permette di ampliare enormemente il catalogo del proprio negozio, e allo stesso tempo ridurre i costi e i tempi di gestione.

Vediamo allora in cosa consiste questo metodo: il dropshipping.

Si tratta di un metodo di distribuzione e consegna del prodotto in cui il venditore riceve l’importo dell’ordine e il cliente riceve il prodotto direttamente dal fabbricante o dal grossista (e non dal venditore).
Ciò permette di avviare un negozio senza dover investire in spese di magazzino ed invio. Inoltre, con questo tipo di gestione, il fornitore raggiunge un accordo con un fornitore dropshipping senza dover preoccuparsi della gestione logistica.

Nel momento in cui il venditore riceve un ordine, invece di processarlo e spedirlo, lo notifica al grossista che invia direttamente al cliente finale.
Il cliente finale riceverà il prodotto senza sapere che il mittente non é il “negozio” nel quale ha effettuato l’acquisto.

 

Quindi nel dropshipping abbiamo 3 protagonisti:

1.Il cliente finale: compra un prodotto in un negozio online ed ignora se l’acquisto e la consegna sarà dropshipping o no. Non saprà mai chi é il fornitore, perché l’unico contatto che ha é quello del venditore (l’intermediario in realtà).

2.Il venditore: gestisce il suo negozio in modo da attrarre il maggior numero possibile di clienti. Quando riceve un ordine, contatta il fornitore dropshipping e gli trasmette tutti i dati dell’ordine e del cliente. Il suo beneficio (guadagno) è la differenza tra il prezzo che applica al cliente finale e ciò che paga al fornitore.

3.Il fornitore dropshipping: il grossista che riceve l’ordine, lo imballa e lo spedisce direttamente al cliente finale. Sul pacchetto non compariranno i suoi dati, ma solamente quelli del venditore. Sul fornitore gravano tutte le procedure relative alla spedizione, alla dogana (eventuale) e alle spese di distribuzione.

 

Parlando con l’avvocato Malkani, con cui collaboro qui in Gran Canaria, ho scoperto che in questo momento il dropshipping é di moda tra i francesi: vendono dalle Canarie (tramite e-commerce), così non si applica l’IVA, ma soprattutto perché possono beneficiare dei vantaggi fiscali del REF. Normalmente i loro fornitori si trovano in Cina.

 

Translate »